HOME >>> http://www.waggingweb.com/

PROBLEMI DI CONVIVENZA TRA GATTA PERSIANA POCO SOCIEVOLE E GATTINA
Gentile dottoressa, Ho da sei anni una gatta soriana, Penelope, molto affettuosa. Con me e il mio fidanzato è sempre stata dolcissima, ma poco socievole con gli altri. Quando ha occasione di uscire all'aperto per qualche minuto, ad esempio in vacanza, si inselvatichisce, fatico a riprenderla perché graffia e sembra non riconoscermi.
In questo contesto si è inserita da ormai un mese una nuova micina circa tre mesi, Lola, altra trovatella, per metà persiana.
Penelope inizialmente la rincorreva giocando al gatto e al topo e costringendo la piccola a nascondersi. Dopo due settimane Penelope ha cambiato il suo comportamento: ancora oggi è diffidente verso i suoi padroni, come verso Lola, è piuttosto aggressiva e ci tiene tutti a debita distanza. Sembra quasi avere paura di Lola, la quale essendo cucciola vuole giocare e talora gli tende degli agguati amichevoli. Penelope sembra limitarsi a tirarle delle zampate di avvertimento. Prima le facevo incontrare solo se ero presente, ora non le separo più se non di notte. Vorrei qualche consiglio in merito e sapere cosa rischia la micina.
Grazie mille.
Elisabetta
WAGGINGWEB RISPONDE
Cara Elisabetta, ho girato la sua mail alla dottoressa Cristina Osella, che presto le invierà la risposta. Nell’attesa ecco il nostro parere. Secondo gli studi di etologia, i gatti hanno un carattere più definito rispetto a quello del cane. Il loro comportamento è quindi meno influenzato dalle esperienze e dalle condizioni di vita. Penelope è una gatta affettuosa, ma poco socievole. Per un gatto con queste caratteristiche è difficile accettare i cambiamenti, soprattutto quelli che riguardano la sfera sociale. L’arrivo della gattina deve aver causato un certo stress a Penelope. All’inizio può aver stimolato il suo istinto predatorio (gli inseguimenti), come succede anche ai cani adulti alle prese con un cuccioletto che scappa e strilla di paura. Passato questo impulso, Penelope ha dovuto affrontare una situazione nuova e difficile: l’invasione del suo territorio da parte di una rivale. La sua reazione è stata di diffidenza e di aggressività. E’ normale che la gattina cerchi di fare amicizia, ed è normale che Penelope non ne abbia nessuna intenzione, almeno per il momento. Non credo che Lola rischi di essere davvero ferita, perché imparerà presto a stare alla larga da Penelope. Probabilmente tutte e due si abitueranno presto alla rispettiva presenza.
WAGGINGWEB CONSIGLIA
Il consiglio è di non forzare la situazione. Non cercate quindi di convincere Penelope ad accettare Lola. Potete provare a dare attenzione e bocconcini prelibati a Penelope in presenza di Lola, e a rinforzare tutti i suoi atteggiamenti di confidenza e di tranquillità. Se preferisce stare da sola, magari in una stanza diversa da quella in cui siete voi e Lola, lasciatela in pace. Purtroppo il suo carattere poco socievole non facilità la convivenza tra le due gatte. Il secondo consiglio è di fare attenzione anche a Lola. Non sottovalutate lo stress per la gattina di affrontare una avversaria più grande, forte e già residente nel territorio. Se le lasciate insieme di notte, assicuratevi che abbiano due cassette igieniche diverse, raggiungibili senza incontrarsi, due ciotole dell’acqua e della pappa, punti diversi in cui dormire. Fate giocare e date attenzioni a Lola, anche in presenza di Penelope. Un gattino deve imparare che stare con le persone è piacevole, e il modo migliore è rispondere in modo positivo ai suoi approcci. Per facilitare l’inserimento di Lola, potete provare a utilizzare un prodotto che riproduce l’ormone del benessere del gatto, il Feliway. Un saluto alle due micine!