HOME >>> http://www.waggingweb.com/

CUCCIOLONA DI PASTORE TEDESCO ABBAIONA
Ciao, la mia cucciolona (INDIA) di pastore tedesco, ha 5 mesi, sta benissimo e a parte la condotta al guinzaglio sulla quale devo ancora lavorare molto, è abbastanza educata. Ci sono però dei suoi comportamenti che fatico a comprendere: premetto che non ha mai mostrato segni di aggressività verso cani o persone, semmai a me sembra che di frequente è sulla difensiva , molto territoriale e anche dominante. Se siamo a fare una passeggiata e la lascio libera non si allontana mai più di tanto e continuamente guarda dove mi trovo e corre scodinzolando appena la richiamo anche se alle prese con altri cani, ma per esempio abbaia spesso alla vista di un altro cane (ma non a tutti!) anche a distanza; pur essendo abbastanza diffidente e sospettosa in un primo momento con gli estranei (persone) che si avvicinano magari per una carezza, alle volte scodinzola e si mostra affettuosa mentre altre volte non ne vuole sapere e abbaia insistentemente fino a che non viene lasciata in pace! Quando è in casa e suona il campanello si getta alla porta d'ingresso e a seconda di chi si presenta abbaia. Insomma sa essere veramente "rumorosa" e alle volte se siamo fuori in mezzo alla gente può essere fastidioso.Vorrei capire se questi suoi atteggiamenti nascondono aggressività, o insicurezza e come fare per evitarli.
Grazie, Dario.
WAGGINGWEB RISPONDE
Caro Dario, nel Pastore Tedesco è molto frequente una certa timidezza, soprattutto nel cucciolo. Questa insicurezza si manifesta con una maggiore reattività ed eccitabilità in situazioni sconosciute, e con il tentativo del cane di risolvere il problema con la fuga o con l’aggressività. La tua cucciola non si allontana da te non perché è territoriale e dominante, ma perché cerca di mantenere uno stretto contatto con un punto di riferimento conosciuto, una presenza che la rassicura. Alcuni cani, e alcune persone, hanno un aspetto e un comportamento che la preoccupano, e cerca di tenerli alla larga con l’abbaio. In questo caso abbaiare vuol dire: “Guarda che qui ci sono io, e sono molto spaventata, stammi lontano o altrimenti…”. Ho da poco avuto indietro una cucciolona di Malinois, figlia dei miei cani, che ha gli stessi atteggiamenti di insicurezza: abbaia, drizza il pelo, si avvicina e poi scappa, quando è vicino a me cerca di mordere… Ecco come stiamo affrontando il problema.
WAGGINGWEB CONSIGLIA
La tua prima preoccupazione deve essere rinforzare tutti gli atteggiamenti di confidenza di India, ed evitare di rinforzare e di provocare i comportamenti di diffidenza. In altre parole devi costruire delle sicurezze nella tua cagna, dandole dei punti di riferimento sicuri e costanti. Ecco in pratica come procedere:
Evita di costringerla ad affrontare una situazione che la preoccupa. Non trascinarla e non chiamarla vicino a qualcosa se non vuole avvicinarsi. Non diventare teso, e non sgridarla: la rendi più insicura e peggiori il problema.
Impara ad osservare la tua cagna, e a farle i complimenti, a giocare con lei e a darle dei bocconcini ogni volta che è serena e rilassata. Usa un tono di voce allegro, simpatico, dille che è davvero una brava cagnolina, solo se è confidente. Altrimenti ignorala.
Evita di stressarla, costringendola ad affrontare situazioni che la mettono in crisi. Aiutala a rimanere rilassata facendola giocare con una pallina, facendo degli esercizi di educazione, premiandola se ti guarda e se gioca.
Falla giocare più che puoi con persone e cani che sanno giocare con lei. Cani giovani, o cani adulti poco aggressivi, persone che non si spingono oltre il suo limite di confidenza. Spiega alle persone che India è timida, e un approccio troppo diretto la spaventa. Chiedi ai tuoi amici di rimanere fermi e di non guardarla negli occhi. Quando si avvicina, fatele i complimenti, senza toccarla. Sarà India a dirvi quando è pronta per questo passo. Aiutala a pensare che il mondo è un posto bellissimo in cui stare (magnifica bugia, a volte…). Cerca di essere con lei, e non contro di lei. Questo significa anche non cercare di calmarla e rassicurarla, perché in questo modo la porti a credere che proprio i comportamenti di diffidenza e aggressività funzionano. Se hai dei dubbi, siamo qui!