HOME >>> http://www.waggingweb.com/

CANE CHE TIRA AL GUINZAGLIO ED E’ AGGRESSIVO VERSO GLI ALTRI CANI
Salve, ringrazio anticipatamente per la collaborazione e chiedo come fare a risolvere un grosso problema: il cane di un conoscente ha il vizio di trascinare i proprietari quando sono presenti suoi simili. Il problema è dovuto a sottosocializzazione e non si riesce a farlo smettere di tirare nonostante strattonate atte a prevenire il comportamento, date quando rivolge il solo sguardo verso altri cani, abbinate a premi quando si comporta in modo "indifferente".
Premetto che il rapporto con i proprietari è inesistente e quindi non so più cosa consigliare.
La ringrazio anticipatamente
Pasquale
WAGGINGWEB RISPONDE
Caro Pasquale, come ben descrivi nella tua lettera, purtroppo punire il cane perché tira al guinzaglio non funziona quasi mai. Quando ho iniziato ad addestrare cani, più di dieci anni fa, gli strattoni con il collare a strangolo erano l’unico modo per insegnare al cane a non tirare. C’era una vera e propria tecnica dello strattone, ma neppure l’esperienza e la forza fisica, o l’uso di strumenti coercitivi, impediva al cane di continuare a tirare. Questo perché invece di far lavorare il cane, e di insegnargli un comportamento alternativo, si inibiva solo la sua tendenza a tirare. Inibire significa lottare contro il cane sempre e comunque. Se oggi devo insegnare a un cane a non tirare, uso un comodo collare fisso, e un guinzaglio piuttosto lungo (1.20 m almeno). Questo perché voglio che sia il cane stesso a scegliere di non tirare. Voglio che capisca che è inutile, e che ci sono strategie migliori per ottenere quello che vuole. Tutto questo vale anche per l’aggressività verso gli altri cani. Il cane aggressivo, così come il cane che tira al guinzaglio, è in uno stato di stress. Se lo sgridi lo stress aumenta, e peggiora il comportamento. Se lo sgridi molto, lo inibisci, ma non cambi il suo atteggiamento al problema. Capisco che vuoi aiutare quel cane, ma per farlo devi avere prima di tutto la collaborazione dei suoi proprietari. Devi far capire a queste persone che con la punizione non otterranno niente se non peggiorare ancora di più il rapporto con il cane.
WAGGINGWEB CONSIGLIA
Prova a chiedere ai proprietari del cane di fare questo esperimento. Serve per dimostrare loro che con la gentilezza si può ottenere molto di più di quanto si ottiene con la forza. Metti al cane un collare fisso, e un guinzaglio normale. Prepara dei bocconcini gustosi, o il suo giocattolo preferito. Comincia a lavorare all’attenzione. Rinforza il cane con un bocconcino ogni volta che ti guarda (se puoi lavorare tu con il cane, altrimenti il proprietario). Non dire niente, dagli solo un bocconcino quando ti guarda. Devi far capire al cane che dalle persone può arrivare anche qualcosa di piacevole. Adesso metti a circa 10 metri da te la sua ciotola con del cibo per terra. Segna il punto di partenza. Aspetta che il cane ti guardi, e che il guinzaglio non sia in tensione. Fai due passi avanti. Fermati. Se il cane tira per andare verso la ciotola, torna indietro (camminando all’indietro). Non parlare, non usare il guinzaglio per tirarlo indietro o impedirgli di tirare avanti, non indurirti. Rimani calmo e rilassato. Aspetta che il cane ti guardi e che il guinzaglio non sia in tensione. Fai due passi avanti. Fermati. Se il cane si ferma, ti guarda e non tira, fai altri due passi avanti. Tira di nuovo? Torna al punto di partenza. Con un po’ di pazienza, riuscirai ad arrivare alla ciotola con il cane che non tira. Questo è il gioco: tirare è una strategia che non funziona. Con gli altri cani il principio è lo stesso. Il lavoro è lungo, perché i proprietari devono impegnarsi, devono costruire un nuovo rapporto basato sull’affetto e la gentilezza. Il cane gioca? Puoi chiedere ai proprietari di giocare di più con il cane, e di usare il giocattolo per distrarlo e premiarlo se non tira quando vede altri cani. Purtroppo non esistono soluzioni facili e brevi. C’è un bel libro americano, dedicato a chi vuole adottare un cane in canile. Il titolo rappresenta bene i principi dell’educazione del cane: CHI HA DETTO CHE SAREBBE STATO FACILE, VELOCE E POCO COSTOSO? Aspettiamo tue notizie.