HOME >>> http://www.waggingweb.com/

GATTINA PERSIANA CHE NON USA LA LETTIERA
Vorrei avere informazioni: ho una gattina incrocio con un persiano che non fa uso della lettiera, come posso fare? Usa a volte la lettiera a volte ogni angolo della casa, come posso fare? la gattina ha due mesi e mezzo
grazie
Sabrina

WAGGINGWEB RISPONDE
Cara Sabrina, prestissimo troverai un articolo dedicato proprio a questi problemi. Il defecare e/o urinare fuori dalla cassetta igienica è interpretato come un segno comportamentale e cioè un segnale di un qualche problema vissuto dall'animale nella sua interazione con l'ambiente. In considerazione dell'età della gatta nel caso specifico sono propensa a ritenere che sia un leggero stress nel periodo di adattamento alla sua nuova famiglia e alle sue nuove condizioni di vita, che esprime attraverso tale comportamento. Il punto importante è che la gattina insisterà ed anzi accentuerà il problema con il trascorrere del tempo, in parte perchè l'odore delle deiezioni impregna le superfici e in parte perchè subentrano dei meccanismi di apprendimento e di esasperazione del comportamento eliminatorio inappropriato.
Le invio alcuni consigli da attuare immediatamente, che spero la possano
aiutare.
1. limitare le aree di accesso del gatto, al fine di evitare che elimini le deiezioni ovunque, soprattutto quando si è fuori casa
2. non sgridare il agtto, a meno che che non lo si "colga" sul fatto!
3. pulire le aree sporcate con prodotti NON ammoniacali
4. predisporre nella casa alcune cassette igieniche (almeno 3) in differenti punti e provare ad utilizzare lettiere diverse (giornali, sabbia fine, sabbia gorssa, ecc.) e lasciare addirittura una cassetta vuota, per capire i gusti del gatto
5. premiare con parole di lode e carezze il gatto quando usa le cassette.
Infine, le consiglio una visitina di controllo dal suo veterinario, nel caso in cui non l'avesse fatto di recente, ad esempio in occasione delle vaccinazioni, o se nota che le feci non sembrano normali: non possiamo escludere a priori una causa organica alla base del problema. Nel caso in cui questa piccola linea guida che si adotta in genere con i
"piccoli" non funzionasse, non si allarmi né demoralizzi troppo, ma ci ricontatti; i cosiddetti disturbi eliminatori dei gatti sono un po’ noiosi, ma hanno la più alta percentuale di successo nel loro trattamento!