HOME >>> http://www.waggingweb.com/

CANE FERITO CHE NON GUARISCE
Ho tentato di curare la ferita del mio cane, dopo aver consultato il veterinario, somministrandogli (in successione) prima il Ceporex1, poi un altro tipo di antibiotico di cui non ricordo il nome, entrambi associati ad un trattamento locale con soluzione di Betadine.
Purtroppo l’infezione persiste.
Come potete vedere sulla parte interessata si formano come tanti piccoli incavi (crateri) localizzati dai quali, premendo, fuoriesce del liquido sieroso misto a puss.
Ho notato, nelle prime fasi, il formarsi di alcuni noduletti sottocutanei di colore rosso scuro (a mio avviso erano piccoli accumuli di sangue) che, alla pressione, si rompevano con la fuoriuscita del liquido.
Sono preoccupato! Mi occorre un consiglio.
Grazie, Remo
WAGGINGWEB RISPONDE
Caro Remo, siamo sempre disponibili a rispondere alle vostre domande, anche se in casi urgenti come il tuo sarebbe preferibile rivolgersi al più presto a un veterinario. I pareri veterinari, anche se autorevoli, hanno ragionevoli limiti se trasmessi via internet. Comunque la risposta del nostro esperto è la seguente:
“Nel caso si tratti di una ferita da morso è importante ricordare che la saliva dei cani trasmette numerosi batteri gram negativi, che manifestano una certa resistenza a diversi antibiotici. Possono inoltre essere coinvolti dei clostridi (batteri) che sono particolarmente insidiosi in quanto causano necrosi dei tessuti e cancrena. In questi casi può essere utilizzata la clindamicina, che ha un’ottima tollerabilità renale o la lincomicina, con minore tollerabilità renale, che nei prodotti veterinari si trova però associata a spectinomicina, permettendo un campo di azione antibiotico più vasto. Meglio applicare della clorexidina piuttosto che del betadine e infiltrare soluzione fisiologica e disinfettante negli “incavi”.