HOME >>> http://www.waggingweb.com/

VOLPINA CON UN CARATTERE DIFFICILE
Buongiorno a voi. Il mio nome è Jessica e vi scrivo per un problema che riguarda Jara, la mia cagnolina, incrocio volpino. Viviamo in Svizzera e abbiamo numerosi animali da compagnia, tra i quali, due cani; Jara (di 10 mesi) e Keena (rottweilerina di 9 mesi). Con entrambe il mio ragazzo ed io abbiamo seguito il corso cuccioli, il primo corso di educazione e tutto è sempre andato al meglio. Vedendo la sua vivacità e la sua passione al gioco, abbiamo deciso di seguire il corso di Agility . Da due mesi lo stiamo seguendo, anche se in maniera soft, con una lezione alla settimana e poco meno di un'ora.
Vive in casa con noi di notte e di giorno, con Keena, rimane libera in giardino.
Ultimamente (dopo il primo calore avvenuto attorno ai 7 mesi) ci siamo accorti di un suo radicale cambiamento di carattere. Abbaia in continuazione appena non ci siamo, sporca in casa più volte (è da quando ha 3 mesi che non lo faceva più), è diventata estremamente affettuosa con noi e molto attaccabrighe con Keena e i tre gatti e per ogni minimo
movimento si allarma: alza il pelo, rizza le orecchie e la coda, abbaia a perdifiato.
Il problema è che ora i vicini reclamano infastiditi dal suo abbaio. Abbiamo provato a tenerla in casa e lavorando entrambi, al nostro rientro sul mezzogiorno, ci troviamo la casa sporcata dai suoi bisogni. Potete darci consigli su come comportarci?
Mi scuso per la lunghezza del messaggio e vi ringrazio d'anticipo per la gentile attenzione. Ancora saluti Jessica
WAGGINGWEB RISPONDE
Cara Jessica, la tua Jara sta attraversando un periodo molto difficile della sua vita: quello compreso tra la maturità sessuale e la maturità fisica. Corrisponde circa all’adolescenza nell’uomo, una fase in cui non si è più bambini e non si è ancora adulti. Jara sta cercando di inserirsi nel gruppo, ma qualcosa le provoca uno stato di stress. Potrebbe essere il confronto con Keena, che data la taglia maggiore può facilmente contrastarla. Da brava volpina, Jara cercherà probabilmente di imporsi, e incontra resistenza da Keena, da voi, persino dai gatti. Questo la rende molto insicura, un problema che Jara affronta con un comportamento eccitabile e aggressivo. Il forte attaccamento che dimostra nei vostri confronti può essere una ricerca di sicurezza, e allo stesso tempo una strategia alternativa per controllare la situazione. La vostra Jara (a proposito, complimenti per i bei nomi!) presenta problemi diversi: la competizione con Keena e con i gatti, la tendenza a risolvere i problemi con un comportamento eccitabile e aggressivo, l’iper attaccamento nei vostri confronti. Andiamo con ordine.
WAGGINGWEB CONSIGLIA
La competizione con Keena. E’ un problema difficile da risolvere, a causa dell’età simile e del carattere competitivo di Jara. Ho un piccolo Lakeland Terrier che si mette regolarmente nei guai con il maschio Malinois, perché proprio non resiste alla tentazione di “dirgliene due”, rischiando di farsi mordere. Spesso il cane che attacca per primo è quello che ha più paura, come nel caso del mio terrier. Se Keena non è aggressiva, potete lasciare che stabiliscano da sole un equilibrio nella convivenza, in questo caso non dovete intervenire né per sgridare né per consolare o proteggere Jara. Evitate il più possibile di scatenare conflitti. Non è sempre facile, però potete cercare di rinforzare solo i comportamenti di autocontrollo e collaborazione. Continuate con l’educazione di base, lavorando separatamente le due cagne, fino a quando non avete un buon controllo. A questo punto chiedete a tutte e due di obbedire a dei comandi, insieme. Insegnate alle due cagne a mettersi sedute, a terra, a dare la zampa e altri piccoli giochi. Date i comandi a un cane per volta, e a tutti e due insieme. Insistete molto su questi esercizi, in modo da poter chiedere un comportamento alternativo a Jara quando manifesta un comportamento eccitabile e aggressivo. Evitate di sgridarla, perché questo aumenta la sua insicurezza e peggiora il problema. Insegnatele a non rincorrere e non minacciare i gatti, tenetela al guinzaglio e premiatela se non fa niente, se guarda voi invece dei gatti, se gioca con la pallina o obbedisce ai vostri comandi. Cercate di rimanere positivi, un atteggiamento severo da pochi risultati.
Comportamento eccitabile e aggressivo. Premiatela quando è calma e quando collabora. Evitate di sgridarla quando abbaia, piuttosto chiudetela per pochi minuti in una stanza isolata. Concedetele attenzione solo se NON abbaia. Ignoratela del tutto se è eccitata ed aggressiva. Lavorate molto all’obbedienza, ma sempre con calma e con gentilezza. Continuate a frequentare il corso di Agility, ma senza stimolare la sua eccitabilità. Niente corse pazze senza controllo, meglio esercizi separati. Non permettetele di eccitarsi, se succede, smettete di fare Agility, uscite dal campo e rientrate solo se si dimostra calma. Esistono degli esercizi di autocontrollo, chiedete consiglio al vostro istruttore.
Iper attaccamento. Jara deve essere più sicura di sé, meno ansiosa. Evitate di darle troppa attenzione, sia in positivo che in negativo. Lasciatela sola per brevi periodi (o con Keena) anche se siete in casa. Se non volete lasciarla libera in giardino, chiudetela in un trasportino; sembra una piccola e brutta gabbia, ma è invece una tana sicura in cui rifugiarsi. Abituatela gradatamente al trasportino (trovate le istruzioni nell’articolo “Soli senza stress”). Il trasportino vi permetterà di risolvere anche il problema delle pipì in casa (un sintomo di stress). Se si dimostra più calma nel trasportino, potete provare a lasciare lo sportello aperto, permettendole di entrare ed uscire a suo piacere. Se non dovesse migliorare potete rivolgervi a un veterinario comportamentista, e utilizzare un farmaco contro l’ansia.