HOME >>> http://www.waggingweb.com/

BEAGLE: POSSESSIVITA’ SUL CIBO
Ciao carissimi amici, è già da un pò che frequento il vostro sito e avevo quindi potuto constatare la vostra preparazione in merito cinofilo. Ho acquistato i vostri cd sull'addestramento gentile ottenendo dai miei due cagnoloni (un beagle 3 anni, e una rott 1 anno) risultati eccellenti, adesso mi chiedo a quando i prossimi cd?
A proposito visto che ci sono vi pongo anche un quesito; il mio beagle sin da cucciolo ha mostrato segni di una spiccata propensione alla dominanza! Con il metodo gentile sono riuscito a limitare o quasi eliminare le sue manifestazioni di aggressività, ma non sono ancora riuscito ad evitare che entri in competizione con me per il cibo! Quando infatti ruba qualcosa è praticamente impossibile convincerlo a lasciarlo (ho provato a dargli qualcosa in cambio), il problema nasce dal fatto che il mio quartiere è purtroppo soggetto alle famose polpette avvelenate! A parte la museruola, c'è un metodo per risolvere il problema!
Vi mando un ammirato saluto in attesa di una vostra risposta! 
IL GENTLE TEAM RISPONDE
Wow, grazie! Quando rispondo alle lettere, per non essere presa dallo sconforto (per la mole di lavoro), ne copio 5 o 6 in una pagina, rispondo poi passo alle successive. Visto com’è iniziata questa, mi ci volevano un pochino di complimenti per il nostro lavoro!!! Sono davvero felice che i cd ti abbiano aiutato con i tuoi cani, non c’è complimento migliore. Il prossimo, sull’Obedience, uscirà tra un mesetto, salute permettendo (cough cough…). Il tuo Beagle mi ricorda tanto Twist, un cane del canile, che è tornato indietro da una adozione per lo stesso identico problema. I Beagle sono considerati cani tanto carini e un po’ tonti (diciamocelo :- )). Ma se ci pensi dovevano correre come dei pazzi dietro alla preda, e quando la trovavano, i cacciatori dovevano essere lesti dal togliergliela dai denti, o ne rimaneva ben poco. Sono cani tosti, fortemente determinati a ottenere qualcosa che è cibo, e a tenersela. Così, sembrano un po’ dei dr. Jeckill e mr. Hyde, tutti bacini e coccoline fino a quando non si tratta di fare sul serio. E lì possono essere guai… Con Twist abbiamo fatto questi tre esercizi:
1. ciotola vuota. Ti avvicini, click e butti un boccone. Ciotola vuota. Ti avvicini, tocchi la ciotola, click e butti un boccone. Questo ti dirà se il cane è possessivo anche sulla ciotola. Piano piano aumenti la difficoltà. Ciotola vuota, ti avvicini, tocchi il cane, se rimane calmo, click e gli dai un boccone. Ciotola con cibo poco appetibile, ti avvicini, dai qualcosa di più appetibile (cane calmo). Ciotola con cibo poco appetibile, ti avvicini, tocchi la ciotola, dai qualcosa di più appetibile… L’intera sequenza la trovi sul libro di Emma Parson: Click to calm.
2. Ciotola in mano. Il cane si siede, click boccone. Ripeti un po’ di volte. Ciotola in mano, abbassi la mano di qualche centimentro. Se il cane rimane seduto, click e boccone. Abbassa gradatamente la mano fino a posare la ciotola a terra. Il cane deve rimanere seduto. Puoi usare come rinforzo il cibo dentro la ciotola.
3. Se il cane ha il seduto o il terra, tieni un boccone in mano davanti al suo naso, clicca e dagli il boccone se non prova a prenderlo. Se questa è già una situazione che lo manda in stress, inizia con la mano vuota, o con cibo molto poco appetibile. Il cane deve rimanere calmo e rimanere seduto o a terra. Gradatamente allontana la mano, il cane rimane seduto, click e porta il boccone al suo muso. In qualche minuto dovresti riuscire a posare il cibo a terra, il cane rimane seduto o a terra, click e glielo dai. Questa è gestione dei rinforzi!!!!!