HOME >>> http://www.waggingweb.com/

PATOLOGIE NEL DOGUE DE BORDEAUX
Siccome sono interessato all'acquisto di un cucciolo di Dogue de Bordeaux, volevo sapere quali erano le patologie più diffuse (specialmente quelle derivanti dal fattore genetico dovuto dai continui incroci tra i cani della stessa razza) per questa razza di cane. Vi ringrazio in anticipo per la Vs. risposta. Saluti. Stefano
WAGGINGWEB RISPONDE
Gentile Stefano, gli allevatori di Dogue de Bordeaux faticheranno molto ad ammettere che la loro amata razza è colpita da patologie genetiche, anche gravi, oppure ti diranno che queste sono normali nella razza. E in un certo senso hanno ragione. Il Dogue de Bordeaux è un tipico cane brachicefalo, termine greco che significa dalla testa grossa. La struttura della testa è causata da una patologia conosciuta come condrodistrofia brachicefalica, che causa deformazioni nelle ossa della testa e della coda, ed è spesso collegata a diverse patologie respiratorie e cardiache. I Dogue de Bordeaux hanno spesso vertebre saldate, nodi e deviazioni alla coda, causate proprio da questa patologia ereditaria. La condrodistrofia nel Dogue de Bordeaux, come nel Boxer, nel Bulldog e in altre razze, è selezionata, e per questo ritenuta “normale”. Oltre a problemi cardiaci e respiratori, il Dogue può avere problemi anche alle articolazioni, in particolare displasia dell’anca (molto diffusa), displasia del gomito, osteocondrite disseccante del gomito. Altre patologie sono la protrusione della terza palpebra, ectropion, entropion, patologie della cute (come molti cani a pelo raso). Negli ultimi anni si stanno selezionando Dogue della taglia e del peso di un mastino napoletano, con le stesse conseguenze (linfatismo, ipotiroidismo, callosità agli arti, difficoltà di movimento, aspettativa di vita ridotta). Non è un bel panorama, ma la maggior parte degli altri cani di razza non stanno meglio. Il consiglio è di cercare un privato con una bella femmina sana, di buon carattere e non troppo pesante, che è stata accoppiata con un maschio simile. A Torino ho visto un Dogue de Bordeaux che fa agility, ha un fisico stupendo, ma non è certo un soggetto “alla moda”...