HOME >>> http://www.waggingweb.com/

VIVERE CON UN BULLMASTIFF
Carissimi, ho appena acquistato un cucciolo di bullmastiff, e anche se non è la mia prima esperienza con cani di altre razze, mi piacerebbe sapere di più su questa razza e come comportarmi con lui per crescerlo ed educarlo al meglio. Certi di un vostro aiuto colgo l'occasione per porgervi distinti saluti. Gioacchino
WAGGINGWEB RISPONDE
Il bullmastiff è un bellissimo molossoide, per fortuna lontano dalle mode che hanno colpito razze come il dogue de bordeaux e il mastino napoletano. La storia lo vuole nato da sapienti incroci tra il bulldog e il mastiff, ovvero il mastino di piccola taglia usato per il combattimento con i tori e il mastino di grande taglia usato un tempo nella caccia, la guardia e i combattimenti con animali selvatici. Il risultato è stato un cane potente ma agile, estraneo agli eccessi che hanno colpito i suoi due antenati. Il bullmastiff è un cane socievole con le persone, mediamente attivo e reattivo, alcuni soggetti sono più vivaci e giocherelloni, altri più calmi. Ha un buon impulso alla guardia, e questo significa che verso l’anno di età tende a distinguere tra gli individui familiari e quelli estranei, mostrandosi più riservato verso gli sconosciuti (uomini e cani). In genere però non è mai diffidente, timido, ansioso o aggressivo. E’ anzi piuttosto confidente, anche se preferisce vivere in un bel giardino, e correre libero in un bosco, piuttosto che fare vita cittadina. Se abituato da cucciolo, può comunque vivere anche in città. Il cucciolo è facile da educare, ma è importante impostare subito alcune abilità, come tornare al richiamo e camminare al guinzaglio. L’adulto può infatti scoprire che la sua forza fisica basta da sola a ottenere ciò che vuole (es. tirando al guinzaglio). Evita tutti i comportamenti che non ti saranno graditi nell’adulto (saltare addosso, tirare al guinzaglio, salire sul divano....). Non è comunque un cane difficile da gestire, malgrado la taglia e la forza. I maschi, ma anche alcune femmine, tendono ad essere a volte intolleranti verso i propri simili. E’ importante quindi dare al cucciolo la possibilità di imparare a vivere senza conflitti tra cani. Anche se hai un giardino, portalo a giocare ai giardinetti, o frequenta un corso per cuccioli (in un valido centro!). Evita di fare attività nelle ore più calde, e dopo i pasti, e tieni il cucciolo MAGRO!!! Esegui controlli periodici per evitare guai con la crescita, e non dare cibo al di fuori delle crocchette (eccetto i bocconcini per l’educazione). Se hai domande specifiche, siamo qui.