HOME >>> http://www.waggingweb.com/

METICCIA SIMIL JACK RUSSEL ECCITABILE
Ho un problema con una cucciola meticcia (somiglia molto al Jack-russell) trovata per strada un paio di giorni fa, che ho deciso di adottare e addestrare usando il metodo gentile. La cucciola è abbastanza disponibile e risponde bene agli esercizi. Fino ad ora le ho insegnato a rispondere ai comandi di seduta e No. Tuttavia ha un carattere abbastanza dominante e spesso gioca in modo violento, ovvero le piace mordere con una certa foga e ringhiare. Sebbene non si comporti così con me, usa questo comportamento nei confronti dei suoi giocattoli e di altre persone, specialmente se viene trattenuta fisicamente da queste per qualche motivo. Quando è in preda ad uno di questi slanci non presta più attenzione ai comandi. Oltre al cucciolo ho in casa due gatti e sto cercando di farli avvicinare a poco a poco ma si tratta di una faccenda piuttosto delicata, visto che il gatto maschio (di 14 mesi) è piuttosto geloso e territoriale e non vede di buon occhio la nuova arrivata. La natura vivace del cane complica abbastanza le cose. Al momento li tengo separati (la cucciola sul terrazzo e i gatti in casa). A causa della reazione del gatto che si getta con gli artigli contro la porta finestra quando si avvicina il cane, per farli avvicinare e proteggere allo stesso tempo la cucciola ho cercato fin’ora con l’aiuto di alcuni amici di lasciare che il gatto ispezionasse il terrazzo e si avvicinasse alla cucciola limitando i movimenti di quest’ultima, tenendola in braccio o dentro la cuccia. Ai tentavi del gatto di avvicinarsi ho offerto a entrambi del cibo. Dopo un poco questo approccio diventa stressante per il cane che comincia a mostrare la sua insofferenza mordendo e ringhiando contro la persona che lo tiene, poi contro tutto e tutti. Le mie paure sono due: che diventi aggressivo nei confronti di altre persone (non ringhia mai contro di me anche se gioca mordendomi con foga) e che si instauri un rapporto aggressivo tra cane e gatti. Sono sicura che sto sbagliando in qualcosa e sono piuttosto preoccupata. Vorrei sapere cosa posso fare per correggere il comportamento della cucciola e per risolvere il problema dell’approccio cane-gatto evitando di stressare l’una o l’altro. Vi ringrazio per l’aiuto. Valentina
WAGGINGWEB RISPONDE
Gentile Valentina, l’eccitabilità è una caratteristica del temperamento del cane. E’ diversa dalla reattività, la tendenza quindi a reagire a un certo stimolo, anche se è facile che un cane molto reattivo sia anche eccitabile. Nella terminologia classica della cinofilia si distingue tra temperamento (reattività) e “nervi”. Non sempre il cane eccitabile è aggressivo, di sicuro nel momento di eccitazione c’è una bassa capacità di auto controllo, una resistenza al dolore alta, una intolleranza ad essere costretto fisicamente, e una maggiore reattività. Immagina un lupo a caccia: non deve sentire stanchezza e dolore, deve mettere tutte le proprie forze ed energie per catturare la preda e deve reagire a ogni minimo evento con rapidità. Non a caso l’eccitabilità nei cani si manifesta in genere proprio nei giochi di inseguimento e cattura, come giocare con la pallina, afferrare e contendere una finta preda, inseguire animali o oggetti. In alcuni cani è causata anche dal rumore. I terrier sono cani piuttosto eccitabili, e reagiscono facilmente ai rumori.
WAGGINGWEB CONSIGLIA
Il cane eccitabile non deve mai essere stimolato con giochi, comportamenti e situazioni che scatenano questo stato emotivo. Meglio non giocare alla lotta o a contendere un oggetto, non trattenerlo a forza davanti ai gatti. E’ inutile sgridarlo quando è eccitato, perché ha una bassa capacità di auto controllo, e se ha la tendenza a difendersi con l’aggressività, è facile provocare una sua reazione di auto difesa e di minaccia. Il gioco indicato è quello del riporto: tirare la pallina e farsela riportare. Usa una seconda pallina o del cibo per convincerlo a sputare. Sono molto utili gli esercizi di auto controllo, come insegnare al cane a rimanere seduto o a terra in presenza di distrazioni sempre più impegnative. Il cane deve essere rinforzato quando rimane calmo e si lascia toccare, spazzolare, pettinare, curare.... Se è in uno stato di eccitazione, puoi isolarlo per alcuni secondi, quindi liberarlo, e isolarlo di nuovo se ancora non si è calmato. Usa un tono pacato, movimenti lenti e determinati. L’eccitazione si combatte con la calma. Per gestire il cane quando è eccitato, usa il guinzaglio, non le mani. Quando avrai maggiore controllo del cane, prova a metterlo a contatto con i gatti, tenendo il cane con il guinzaglio e dandogli tantissimi bocconcini per tenerlo calmo, idem con il gatto. Ti accorgerai che funziona se non succede NIENTE. Buon lavoro!