HOME >>> http://www.waggingweb.com/

EDUCARE IL CANE A STARE LIBERO IN PASSEGGIATA
Buongiorno, ed innanzitutto complimenti per la completezza degli articoli proposti nel sito.
Sono il neo-fortunato possessore di una femmina di dieci mesi, frutto dell'amore tra un bretone ed un labrador (da cui il nome "Bretador"). Milly ha la testa e le dimensioni del labrador (ma non la "grassezza"), ed il pelo e lo stile del bretone. La mia domanda verte sul fato che io abitualmente, 5 giorni alla settimana, esco a correre per un'oretta con impegno diversificato, e volevo sapere in che modo e da che età cominciare a farle prendere l'abitudine di venire con me, magari due volte alla settimana, in quei giorni nei quali corro un po' più piano, in percorsi non trafficati in modo da poterlo eventualmente anche sciogliere dal guinzaglio. E' ancora abbastanza indisciplinata, nel senso che tende a non seguire, a fermarsi ogni 30 metri per annusare, non risponde ai richiami etc.
Sono invidioso di altri due amici che hanno cani incrociati con dei segugi, che seguono benissimo il gruppo, rispondono ai richiami, li si possono portare tranquillamente senza guinzaglio. Se la portassi con il nostro gruppo, la perderei senza dubbio entro i primi 500mt., o (nella migliore delle ipotesi) io e Milly ci troveremmo nella situazione di essere lasciati da soli dopo 3' di corsa. Come fare in modo che anche Milly possa approfittare del fatto di avere un padrone che la porti con se' durante qualche corsetta? Secondo voi sono senza speranza? Ciao e grazie. Paolo, padroncino frustrato.
WAGGINGWEB RISPONDE
Caro Paolo, il momento migliore per insegnare a un cane a seguirti libero è quando ha 50 giorni o poco più... Si comincia in un luogo sicuro, con un’abbondante scorta di bocconcini, e si convince il cucciolo che il posto migliore per stare è proprio vicino al suo compagno umano. Un cane di 10 mesi è troppo veloce, sicuro di sé e attratto dal mondo esterno per garantire un risultato altrettanto sicuro. Vale però la pena di tentare. Il trucco è lo stesso, ma è preferibile aumentare la motivazione del cane sul cibo, esempio uscendo per una breve passeggiata proprio prima della sua pappa. Usa la sua razione per rinforzarla quando ti rimane vicina. Usa collare e guinzaglio per evitare guai, ma non costringerla a seguirti. Dalle un gustoso boccone ogni volta che ti segue, e cerca di fare in modo che non provi neanche ad allontanarsi. Il segreto è dare bocconi a un ritmo vertiginoso, e ridurre la frequenza quando Milly comincia a capire cosa vuoi da lei. Le prime volte allenati su percorsi brevi, e quindi allunga, introducendo anche la corsa (es. 5 metri di corsa, manciata di bocconi se ti segue). Una alternativa è utilizzare una imbragatura per te, un guinzaglio con una parte elastica di circa un metro e mezzo/due metri e una imbragatura da sleddog per il cane. Insegna quindi al cane a correrti davanti, senza distrarsi. Le prime volte puoi fare un breve percorso con al fondo la ciotola della pappa. Aumenta le distanze con gradualità, e abitua il cane prima a correre (anche a comando) e quindi ottenere qualcosa di gradito in cambio. Il cane non deve tirare (si stancano presto di farlo!), deve solo correre davanti a te. Buone corse!