HOME >>> http://www.waggingweb.com/

GOLDEN CON PEDIGREE NON VOLTURATO: DI CHI E’?
La storia non è breve né semplice: dunque, alla fine delle vacanze di agosto un amico ci ha informato che il pensionato vicino a casa sua aveva una piccola di golden retriever da regalare, nel giro di poche ore, guardandoci in faccia senza parlare, abbiamo deciso e la mattina successiva, dopo avere procurato la griglia di protezione per l'auto e un guinzaglio rosso nuovo, mi sono precipitata a Como e ho prelevato la Peach.
La cagnolina era spaventata magra e sporca (stava insieme ad altri tre cani in questo - chiamiamolo "pensionato" - che è abbastanza "artigianale") - con cavalli e letame sparso dappertutto, accudita gratuitamente dai proprietari ed era stata lasciata lì da cinque mesi da un improbabile "socio", a seguito dell'abbandono della casa di costui da parte della moglie, costui era andato "fuori di testa" ed aveva portato la piccola al pensionato insieme ad altre due bestiole perché - diceva - non se ne poteva più occupare.
Ora la Peach ha un pedigreee più che discreto e nonostante non ce ne importasse molto, il titolare del pensionato ha tenuto a consegnarcelo (io avevo chiesto in effetti il libretto delle vaccinazioni, su indicazione della mia amica veterinaria che è diventata la veterinaria di casa); sul pedigree ho trovato il nome dell'allevamento che aveva rilasciato Peach.
Al momento non ci ho fatto caso, del resto era il primo pedigree che avessi mai visto, ma iscrivendo Peach al corso di obbedienza - era davvero terrorizzata ed era impossibile portarla spasso - la direttrice del corso mi ha fatto notare che non era riportato il nome del proprietario e la cagnetta era formalmente ancora di proprietà dell'allevamento! A questo punto abbiamo contattato la signora allevatrice e in seguito siamo andati a trovarla alll'allevamento. Ci siamo trovati con una signora che con una "strana" storia ci ha raccontato che aveva ceduto Peach al signore che l'aveva lasciata al pensionato con "autorizzazione" a regalarla, a una cifra modica e quasi irrisoria, in quanto costui era un lavorante dell'allevamento e l'aveva richiesta per fare il regalo di comunione alla sua nipotina e che comunque le aveva garantito un cucciolo della cagnetta gratuitamente! Naturalmente a scelta dell'allevatrice! La direttrice della scuola mi disse che avendo io ritirato Peach per abbandono avevo il diritto sacrosanto di registrarla a mio nome (cosa che ho provveduto a fare subito così come ho stipulato una una assicurazione), ora sono costretta a farle fare una cucciolata per questa faccenda e poter avere la proprietà di Peach, ma come faccio a farla accoppiare se non ho il pedigree? Peach ha il tatuaggio che la identifica a nome della Signora la quale mi è parsa molto carica di sicumera e molto poco disposta ad ascoltare le nostre ragioni. L'atteggiamento mi è parso di chiusura totale, ma mi sembra che la cosa non sia formalmente corretta: il suo lavorante aveva sì un accordo (verbale) ma l'ha abbandonata, accettando di regalarla via quando se ne è presentata l'occasione.
Un mese fa circa ho fatto fare a mie spese una lastra per certificare l'esenzione da displasia e il veterinario ha praticato a Peach un secondo tatuaggio, inviando all'ENCI il pedigree indicando il mio nome per il ricevimento. La mia veterinaria mi ha consigliato di scrivere/telefonare all'ENCI, anche per una regolarità in merito ai cuccioli ma mi hanno detto che loro non possono fare nulla tranne che rivolgermi ad un avvocato! io non conosco nessuno che si intenda di cause civili nel merito, voi avete un suggerimento da darmi? come posso fare? Siete in grado di aiutarmi? Grazie in anticipo da una (quasi) propietaria responsabile Marina
WAGGINGWEB RISPONDE
Abbiamo chiesto una consulenza all’allevatrice di Border Collie Elisabetta Ricardi Candiani, che ci ha confermato che se il pedigree non è volturato legalmente la cagnetta è di proprietà dell’allevatrice. Il pedigree con la lastra della displasia non viene inviato all’Enci ma alla centrale di lettura e di qui all’indirizzo dell’intestataria del cane (l’allevatrice). E’ possibile fare una cucciolata, ma la registrazione dei cuccioli deve essere fatta dall’intestataria. Una soluzione possibile è accordarvi con l’allevatrice, che può cedervi il cane dopo la cucciolata (contratto scritto). Altra soluzione è tenervi la cagna senza farle fare cuccioli, dubito che l’allevatrice la rivorrà indietro.