HOME >>> http://www.waggingweb.com/

GATTINA INSONNE, PROPRIETARIA PREOCCUPATA
Salve a tutti, sono Nicoletta, ho 30 anni e scrivo da Treviso. Vivo da sola anzi "convivo" con la mia gattina Kiwi di un anno e pochi mesi. E' una gattina che ho adottato dalla strada ma sta con me da quando aveva circa 2 mesi. Negli ultimi tempi ho un piccolo problema. Vediamo se potete consigliarmi. Lei di solito è abituata a stare in casa da sola durante il giorno mentre io sono al lavoro, alla sera quando rientro è abituata ad uscire un pò per farsi un giretto nei giardini vicini casa e per giocare con qualche altro gattino, senza problemi visto che è sterilizzata. Abitualmente rientra a casa da sola o semplicemente basta chiamarla e lei è già a casa. E' bravissima. Quando il tempo lo permette, lei sta fuori anche tutto il giorno ma adesso che è arrivato il freddo e le brutte giornate, preferisce stare a casa durante il giorno, farsi il solito giretto alla sera e giocare con me prima di andare a letto. Il problema è che ultimamente durante la notte lei si sveglia più volte e vuole attirare la mia attenzione. Per cui comincia a grattare come una matta sulla porta della camera anche se è aperta, oppure mi si avvicina è attacca a graffiare insistemente l'armadio fino a quando sono costretta ad alzarmi. Ma non capisco cosa vuole, visto che la sua cassettina è pulita e raggiungibile facilmente, l'acqua e i suoi croccantini sono disponibili nelle ciotoline. Mi sembra tutto a posto ma sicuramente lei vuole qualcosa che io non riesco a capire. Io prima di dormire ci gioco sempre, per stancarla e per tenerle compagnia, visto che durante il giorno sono via. Ma oltre a questo non so cosa fare, so solo che in certi periodi mi sveglia continuamente di notte ed io al mattino sono uno zombi, lei invece è tranquillissima e mentre io devo andare al lavoro, lei tranquillamente dopo colazione se ne torna sulla sua cuccetta a dormire. Io invece non riesco a riposare bene. Aiuto!!! Spero possiate aiutarmi, grazie.
WAGGINGWEB RISPONDE
Gentile Nicoletta, il ciclo di sonno e veglia dei gatti non corrisponde affatto al nostro. Basta fare un giro in automobile di notte per veder brillare nel buio le sferette incandescenti dei nostri amici felini, felicemente a zonzo per campagne e periferie. Questo non significa certo che devi passare la notte a farla giocare! La tua gattina una notte si è svegliata, e ha provato a richiamare la tua attenzione. Ha funzionato: ti sei alzata, e magari hai provato a darle un po’ di latte, o tirarle un paio di volte una pallina. Richiamare la tua attenzione di notte funziona! I gatti imparano per associazione: tendono a ripetere un comportamento che funziona. Per risolvere questo problema devi quindi prima di tutto negarle la tua attenzione (evitando che ti rovini tutti i mobili!). Segui uno schema rigoroso: passeggiata, pappa, gioco (o quello che è), nanna. Se proprio la tua gattina non ne vuole sapere della pausa notturna, perché non provi ad adottarle un compagno di giochi? Se è socievole e giocherellona, di certo apprezzerà la compagnia di un gattino.