HOME >>> http://www.waggingweb.com/

STAFFORDSHIRE BULL TERRIER IN GIARDINO?
Salve, sono un appassionato di cani per così dire "tosti", e sarei intenzionato ad acquistare un cucciolo di staffordshire bull terrier e lo dovrei allevare all'aperto, in una cuccia, ma visto che dalle mie parti, in Basilicata, il clima invernale è abbastanza rigido, con nevicate frequenti, mi chiedevo se il "piccolo" può sopportare queste condizioni, se vi sono cucce, diciamo, adatte per le condizioni sopra citate o, se vi sono altri rimedi. Ringraziandovi per la Vostra gentile attenzione e sollecita risposta, Vi porgo distinti saluti
Rocco
WAGGINGWEB RISPONDE
Caro Rocco, mentre ti rispondo fuori piove, ma non fa ancora veramente freddo. Bullet, la mia stupenda Staffordshire Bull Terrier, è appallottolata sul divano. A sentire lei, fuori c’è un tempo da Siberian Husky, e proprio non concepisce l’idea di uscire (anche solo per fare pipì). D’estate la scusa è che fa davvero troppo caldo, e di sera che senza la sua razione quotidiana di coccole proprio non vive. Morale: passa più tempo in casa di tutti gli altri miei cani messi insieme. Gli Staffordshire hanno il pelo raso, e soffrono davvero il freddo e l’umidità. Il pelo non li protegge per niente, e malgrado siano “tosti”, il loro peso e il mantello raso li portano a perdere rapidamente il calore del corpo, tremando letteralmente di freddo quando un altro cane non si accorge neppure del cambiamento di temperatura. Il pelo raso, tra l’altro, ha anche altri inconvenienti: il rischio di demodicosi, e la tendenza a ferirsi quando corrono come pazzi nei boschi. L’alta sopportazione al dolore, l’energia che esplode nell’attività fisica li portano a provocarsi lacerazioni nel contatto con rami e arbusti. Altra caratteristica degli Staff. è l’assoluta dedizione agli umani. Anche in un clima molto temperato, uno staff cercherà di passare almeno parte del tempo appiccicato alle persone che ama. Se non proprio a contatto fisico, almeno nella stessa stanza. L’isolamento è qualcosa che può fare anche più male del freddo, in una razza con la tendenza a formare legami così forti con l’uomo. Il mio consiglio è quindi di adottare uno staff solo se potrai lasciargli libero accesso alla casa. Sono piccoli (di taglia, il peso specifico è: piombo!), discreti, molto puliti, tranquilli e simpatici. Una volta entrati, è impossibile tenerli fuori!