HOME >>> http://www.waggingweb.com/

SPINONE CHE SCAPPA
Ho un cane spinone meticcio di due anni e mezzo che ho fatto castrare perché scappava in continuazione. Adesso, dopo un periodo di relativa calma in seguito alla castrazione avvenuta ormai oltre due mesi fa, ha ripreso a saltare dal cancello del cortile e ad andare in giro e l'altro giorno è tornato a casa ferito. Al mattino sta da solo in cortile perché vado a lavorare e quindi è solo per circa 5 o 6 ore.
Cosa mi consiglia per evitare queste fughe e i pericoli connessi?
Grazie
WAGGINGWEB RISPONDE
La castrazione può ridurre la tendenza a vagabondare nel cane maschio, però quando questa è motivata dalla ricerca di femmine in calore. Nel suo cane a quanto pare il gusto di girovagare è legato non solo agli impulsi sessuali, ma all’apprendimento: il cane ha imparato che andare a spasso da solo è divertente, e non ha motivo di smettere solo perché è stato sterilizzato. Purtroppo la soluzione migliore a questo problema è la prevenzione: costruire una recinzione che il cane non sia in grado di superare, e insegnare al cucciolo a non oltrepassare i confini del territorio recintato. Con il suo cane le cose sono più complicate, perché ormai ha acquisito l’abilità per uscire, e le ore di solitudine lo inducono a cercare fuori casa compagnia e svago. Trattandosi di un cane da caccia, può essere bastata anche una sola esperienza eccitante nella ricerca e lo scovo di un selvatico (o di un gatto, una gallina…) per indurlo a ripetere l’esperienza. La castrazione in questo caso non serve a nulla, perché la motivazione alla fuga non è correlata agli ormoni sessuali.
WAGGINGWEB CONSIGLIA
Se il cane ha ormai imparato a fuggire, non esistono molte soluzioni possibili. La prima e la più ovvia è un recinto che il cane non sia in grado di superare. Anche se siamo fortemente contrari all’uso di metodi coercitivi, può essere utile un filo elettrico (ne esistono in commercio proprio per i cani, che non sono pericolosi), posto a circa 10 cm dalla recinzione nel punto in cui il cane tende a saltare. L’idea è quella di insegnare al cane un confine invalicabile, associando il tentativo di fuga a uno stimolo spiacevole. Attenzione: cani che hanno la tendenza a scappare possono trovare nuovi modi per farlo, dunque tutta la recinzione deve essere messa in sicurezza!! Inoltre se il filo elettrico è efficace per tenere il cane dentro, può esserlo anche per tenerlo fuori: il cane riesce a uscire, ma ha paura a rientrare. In alternativa può essere utile un recinto, chiuso anche nella parte superiore. Mi rendo conto che si tratta di suggerimenti piuttosto severi, ma ne va della vita del cane, oltre ai rischi che può causare a terzi. Il vostro cane inoltre dovrebbe imparare ad associare il cortile a qualcosa di piacevole: coccole, giochi, compagnia. Cercate di trascorrere più tempo insieme, di dargli da mangiare più spesso e a ore diverse, di permettergli di sfogare le proprie energie in lunghe passeggiate.