HOME >>> http://www.waggingweb.com/

GATTO NORVEGESE: CASA O GIARDINO?
Sono Alessia, abito all'Aquila e mi piacerebbe tantissimo avere un Norvegese delle Foreste. Il problema è che non intendo far vivere il mio gatto esclusivamente in casa ma lasciarlo libero di uscire all'aperto quando vuole. Mi hanno detto però che i gatti di razza devono vivere solo in casa.
E' vero o ho qualche speranza di poter prendere con me un Norvegese comunque?
In caso mi andrebbe benissimo avere anche un incrocio di questa razza, mi potete dare un aiuto o un consiglio su come trovarlo?
Vi ringrazio tantissimo fin d'ora della risposta.
WAGGINGWEB RISPONDE
Cara Alessia, tutti i gatti possono adattarsi a vivere sia in casa, sia all’aperto. La vita di un micio che può passeggiare libero è certo migliore, più ricca e varia, ma è anche più pericolosa. I gatti, soprattutto i maschi, tendono infatti a non rispettare i confini del giardino, e possono allontanarsi per cacciare, e per incontrare un partner. I gatti Norvegesi sono gatti normali, hanno lo stesso comportamento di un gatto comune. Sono abili arrampicatori, e la folta pelliccia li protegge dal freddo e dall’umidità. Sono piuttosto riservati, non cercano quindi la compagnia di persone che non conoscono. In definitiva, sono adatti a vivere in giardino, devi però accettare i rischi che questo comporta (furto del gatto, incidente…). Una soluzione potrebbe essere adottare una gattina, che ha un territorio più piccolo del maschio e tende quindi ad allontanarsi meno. Puoi anche educarla a rimanere in giardino, lasciandola libera di uscire solo quando puoi essere presente, richiamarla se tende ad allontanarsi, e premiarla con un gustoso bocconcino quando torna verso casa. La vita in casa è più sicura, ma è anche terribilmente noiosa, soprattutto per un micio così agile e curioso.