HOME >>> http://www.waggingweb.com/

OBEDIENCE CON UN BORDER COLLIE
Ho da poco trovato il vostro indirizzo internet sulla rivista "Quattro Zampe" e, ovviamente, mi sono immediatamente collegata al vostro sito che ho trovato molto interessante. In modo particolare l'attenzione che ponete ai metodi di addestramento senza coercizione (esempio l'uso del cliker). Poiché possiedo un border collie e vorrei fare con lei OBEDIENCE vorrei, se possibile, avere qualche informazione in merito a questa disciplina sportiva. Vi ringrazio per l'attenzione e spero di ricevere presto vostre notizie.
Silvia
WAGGINGWEB RISPONDE
Cara Silvia, l’Obedience è una disciplina che incontrerà un crescente successo quando finalmente l’ENCI avrà riconosciuto il regolamento nazionale, e abilitato giudici e commissari di ring. Per fortuna non dovrebbe mancare molto... Il Border Collie è destinato ad essere un protagonista di questa disciplina, come già lo è nell’Agility. Nell’Obedience non è richiesta la velocità di esecuzione, ma piuttosto una grande motivazione, affiatamento, oltre naturalmente alla precisione. La maggiore difficoltà in questa disciplina è proprio la motivazione. In altre discipline, esiste un rinforzo “esterno”: la presa in predazione nelle prove di difesa sportiva, inseguire le pecore nello sheepdog, il movimento nell’Agility o nello sled-dog. Nell’Obedience tutto si basa invece su rinforzi gestiti dal conduttore. Il continuo contatto con il conduttore può essere fonte di stress, anche se si usano metodi gentili. Non sempre è immediato riuscire a evitare la noia, le continue ripetizioni, la perdita di interesse. Non basta: è importante anche fare anche attenzione ad aspettative troppo elevate, a tempi di apprendimento non rispettati. Il Border Collie è preferito proprio perché ha un fortissimo impulso al lavoro. Il suo rinforzo non è una pallina o un boccone, ma poter fare qualcosa! Inoltre è un cane che ha una capacità di apprendimento straordinaria. L’educatore gentile Erika Siotto sta preparando una cucciolona di Border Collie e una Malinois della stessa età. Nel Pastore Belga (Alanis), abbiamo osservato tempi di rinforzo inferiori, ma tempi di condizionamento superiori rispetto alla Borderina (Fly). Questo significa che a parità di esercizio, Alanis lo propone prima, ma Fly impara molto più in fretta a riconoscerlo, e ripeterlo, anche a comando. Questo può essere un vantaggio, ma anche un problema, se non si è in grado di comunicare con grande precisione con il cane. Rispetto a Fly, Alanis perdona molto di più eventuali (anche piccoli) errori.
WAGGINGWEB CONSIGLIA
Ecco i nostri consigli per iniziare la vostra avventura nell’Obedience:
- NON lavorare agli esercizi. Lavora per costruire una bella condotta, con il cane motivato, concentrato e nella posizione corretta, ma non ripetere all’infinito il percorso stabilito dal regolamento. Puoi arrivare alla prova senza aver MAI provato il percorso di gara! Questo vale per tutti gli esercizi.
- Cura la motivazione, la fiducia e il piacere del cane nel lavorare con te. Lavora per tempi brevi, variando ogni volta il lavoro, e facendo sempre “vincere” il cane. Il tuo cane deve finire il lavoro pensando “Uau! Oggi ci siamo proprio DIVERTITI!”
- Rispetta i tempi di apprendimento. Lavora a un criterio alla volta, e non caricare il cane di aspettative eccessive. Ogni tanto è davvero utile interrompere tutti gli allenamenti, o un singolo esercizio, per almeno una settimana/dieci giorni. Ricorda che un comportamento deve prima essere rinforzato, modellato e quindi associato a un comando.
- Lavora alla precisione solo quando il cane dimostra una buona motivazione e confidenza con l’esercizio. Non puoi pretendere che il cane rimanga seduto al piede davanti al salto se prima non gli hai insegnato a saltare, e a saltare con gioia!
- Se ti è possibile, non lavorare da sola. Rischi di lavorare troppo, e male.
Un consiglio di cuore: alterna alle sessioni di Obedience qualche sessione di Agility. Aumenterà la tua capacità di coordinazione, la comunicazione non verbale, il divertimento di stare insieme.
Buon lavoro!