HOME >>> http://www.waggingweb.com/

SCUOLA DI ADDESTRAMENTO GATTI?
Carissimi aMICI dei gatti,
sono un'appassionatissima di questi felini tanto che ho convissuto con loro fin dalla mia nascita. Ho due gatti, July e Jody.
La particolarità di Jody è che l'ho reso docile e coccolone proprio come un bambino di pochi mesi! Sono riuscita, a sorpresa della sua ex padrona, persino a mettergli il collarino, poi il guinzaglio e portarlo fuori a passeggio, e pensate un po': gli ho insegnato ad avere pazienza quando gli faccio il bagnetto! Adesso mi sto sforzando di far abituare prima Jody a saltare sulla cassettina dello scarico per imparare di riflesso che dopo aver sporcato deve tirare lo sciacquone!
Un altra cosa che gli ho insegnato ad entrambi con successo è ad obbedire quando siamo fuori con il guinzaglio e arrivano le macchine a parcheggiare vicino al marciapiede. Poco prima che la vettura si avvicini a noi io impartisco l'ordine "a cuccia!" e sia July che Jody dopo solo un mese d'allenamento tutti i pomeriggi hanno imparato ad associare l'ordine di accucciarsi con l'avvicinamento del pericolo vettura.
Il premio che gli offro quando siamo fuori è il ciuffo d'erba fresca per il quale vanno pazzi entrambi!, mentre in casa per ottenere quei numeri da circo sul WC, che hanno fatto meravigliare anche vicini e amici, gli offro tante coccole e soprattutto una carezza a esercizio compiuto correttamente, perchè ho letto da qualche parte che il gatto farebbe qualsiasi cosa SOLO PER UNA CAREZZA! ed ho constatato che è vero. Poi quando July, la piccola, combina qualche guaio o va in posti della casa che non dovrebbe ho risolto il problema di doverla inseguire e punire: ho addestrato Jody, il maschio di casa, che quando gli ordino:" Vai - prendi July!" lui esegue come un militare Tedesco in tempo di guerra! Va, la insegue fino a quando non l'ha presa e non le ha rifilato due o tre zampate sul sedere o sul muso. E' spettacolare quando Jody parte all'attacco: sembra come il "giustiziere della notte" e a missione compiuta ritorna da me per avere la sua carezza di ricompensa!
MI PIACEREBBE MOLTO POTER AVERE UN FINANZIAMENTO PER APRIRE UNA SCUOLA DI ADDESTRAMENTO PER GATTI! Mi piacerebbe che qualcuno mi aiutasse o almeno mi rispondesse consigliandomi una maniera fattibile per riuscirci. 
Alessandra
WAGGINGWEB RISPONDE
Cara Alessandra,
purtroppo abbiamo dovuto tagliare la tua mail, per lasciare spazio alla nostra risposta! I felini, sia i gatti domestici sia le specie selvatiche, si possono addestrare, come hai sperimentato con i tuoi due amici. Proprio in questi anni si comincia a parlare di educazione del gatto, oltre che del cane. Come giustamente ricordi, i metodi usati devono essere gentili, e si basano sul principio del rinforzo: fare qualcosa per ottenere qualcosa di piacevole. Il gatto però anche se socievole non è una razza sociale come il cane, e insegnargli a fare qualcosa solo per una carezza è davvero difficile. In genere si utilizza il cibo, che è un premio facile da usare, da dosare e che piace davvero a tutti. Quello che hai ottenuto con i tuoi gatti è davvero molto… anche troppo rispetto alle capacità e alle aspettative che si hanno in genere con i mici. Mettersi a cuccia a comando è una sottomissione, un atteggiamento che i gatti, non essendo sociali, non hanno. L’altro modo per ottenere questo risultato è il condizionamento, ma un mese è davvero poco per condizionare un animale (anche un cane). Il terzo sistema è il timore, i gatti tendono ad accucciarsi e restare immobili quando sono in atteggiamento difensivo. Non avendo visto i tuoi gatti, non siamo però in grado di dare un giudizio reale su questo comportamento. Quello che ci lascia perplessi è quanto segue: il gatto addestrato a rincorrere e punire la micia quando sporca (immaginiamo) nel posto sbagliato. Come scrivi l’addestramento deve avvenire solo con metodi gentili, basati sul rinforzo positivo, e questa è decisamente una punizione. Inoltre ci è difficile immaginare di trasformare un animale in un “giustiziere”. Non oso immaginare uno dei miei cani addestrato a “punire” a comando, ancora meno un gatto! Il tuo impegno e i risultati che hai ottenuto sono comunque notevoli.
IL NOSTRO CONSIGLIO
Se desideri proseguire le tue esperienze di educazione e addestramento dei gatti ti consigliamo di approfondire la conoscenza dei metodi di addestramento gentili, basati sul rinforzo positivo. Un metodo davvero fantastico con i gatti è il cosiddetto clicker training. Per quanto riguarda il centro di addestramento, considera la maggior parte dei proprietari di gatti ha aspettative decisamente limitate, si accontenta che il micio sporchi nella cassettina e non rubi il cibo in cucina. Si può avere di più, ma si deve prima di tutto volerlo! Cosa intendi per scuola di addestramento? Vorresti insegnare ai proprietari come educare il micio, oppure addestrare direttamente il gatto? Come abbiamo ripetuto più volte, siamo contrari alla seconda possibilità. Forse potresti proporre delle lezioni di educazione micio/padrone. Potresti infine addestrare i tuoi gatti a compiere piccoli esercizi di abilità, dimostrando così sul campo quali risultati si possono ottenere, un modo per invogliare gli appassionati di felini ad avvicinarsi all’addestramento.