HOME >>> http://www.waggingweb.com/

E' UNA MAINE COON O UNA NORVEGESE ?
Possiedo una femmina sicuramente non di razza pura, ma altrettanto sicuramente incrociata con Maine Coon o Norvegese. Non riesco a capire come valutare la differenza fra queste due razze, che sono molto somiglianti. Mi potete dare qualche suggerimento? Questo mi interessa indipendentemente dalla mia micia, a titolo di mia cultura.
Complimenti per il meraviglioso sito!
Io sono una gattofila e, se solo potessi, avrei la casa piena di gatti di ogni tipo!
Saluti e grazie.
WAGGINGWEB RISPONDE
Cara amica,
la differenza tra i Maine Coon ed i Norvegesi è uno di quegli interrogativi che attanaglia praticamente tutti coloro che per la prima volta si interessano a queste due razze.
Cominciamo dalla testa, quella del Norvegese deve essere triangolare, con le orecchie posizionate abbastanza divaricate in modo da continuarne la forma a triangolo, il profilo deve essere dritto senza stop o "gobbe" gli occhi sono a mandorla e leggermente inclinati verso la base dell'orecchio, invece quella del Maine Coon deve essere grande con un muso molto quadrato, le orecchie piazzate alte (cioè abbastanza strette senza però farlo sembrare un asino) il profilo deve presentare un leggero stop (curva concava all'altezza degli occhi), gli occhi sono ovali ma quando il gatto è in attenzione e li spalanca possono apparire rotondi.
Il corpo del Norvegese deve apparire quadrato, cioè l'altezza delle zampe è quasi pari alla lunghezza del corpo e le zampe posteriori sono leggermente più alte, quello del Maine Coon è rettangolare, entrambi devono avere il pelo semilungo, ma quello del Norvegese ha un denso sottopelo, il Maine Coon ne presenta molto meno, ed il mantello non è lungo uniformemente ma presenta una folta collaretta dopodichè il pelo sulle spalle si accorcia sensibilmente per poi allungarsi gradatamente sui fianchi e sulle zampe posteriori, in comune hanno il fatto di essere di grandi dimensioni, con una coda molto lunga, una muscolatura possente soprattutto nei maschi, e quella meravigliosa aria selvaggia che nasconde dei caratteri adorabili.
Spero di esserle stata utile e se vorrà mandarmi una foto della sua micia per e.mail sarò lieta di dirle se assomiglia di più ad un Norvegese od a un Maine Coon.
Olga Dentico (allevatrice di Maine Coon e collaboratrice di WaggingWEB)
Cara "visitatrice"
Il gatto Norvegese ed il Main Coon ad un occhio non allenato possono apparire identici, ma ad un occhio attento non sfuggono alcune caratteristiche che ne fanno due razze uniche.
Il Norvegese ha una testa che forma un triangolo equilatero, la canna nasale deve essere dritta, non deve presentare stop o montagnette, le orecchie sono posizionate larghe sulla testa e proseguire il triangolo, inoltre dalle orecchie devono uscire dei ciuffi di pelo. Gli occhi sono obliqui e devono seguire la linea della base delle orecchie. Il corpo deve essere robusto e muscoloso, le zampe posteriori sono più lunghe di quelle anteriori, donandogli quella camminata un pò saltellante.
La coda deve essere folta e lunga ed arrivargli fin quasi sulla testa.
Il pelo è semilungo con un folte sottopelo, nei periodi invernali il pelo è molto più voluminoso, formando una collaretta abbondante, mentre il pelo sulle zampe posteriori deve formare dei "calzoncini", in estate il pelo si accorcia e il Norvegese si riconosce solo per la sua coda folta e lunga, inoltre il suo pelo è idroreppelente, ciò significa che è impermeabile, infatti se si spruzza il pelo del norvegese l'acqua tende a scivolar via. Il Maine Coon ha una testa grande ed il muso deve essere quadrato, la canna nasale deve avere un leggero stop, le orecchie sono posizionate alte abbastanza ravvicinate e gli occhi sono ovali.
Il corpo come per il Norvegese deve essere robusto e muscoloso. La coda deve essere lunga e folta. Il pelo è semilungo e presenta meno sottopelo di quello del Norvegese. In tutte e due le razze i maschi sono più possenti e grossi, rispetto le femmine. Entrambi comunque possiedono un carattere dolce e affettuoso che al contrario del loro aspetto selvaggio li rende adorabili.
Spero di essere stata abbastanza chiara ed esauriente.
Provi, se le è possibile, visitare un esposizione felina per vederli dal vivo e rendersi conto da vicino delle varie differenze.
Margherita Appolonio (allevatrice di Norvegesi e collaboratrice di WaggingWEB)