cd retriever

RAZZE MALATE

Siamo tutti piuttosto ingenui quando compriamo un cane di razza. I genitori hanno un pedigree. I cuccioli sono regolarmente iscritti.
Arrivano da un buon allevamento.
Questo ci fa pensare che siano automaticamente sani e di buon carattere.

Eppure, come molti di noi hanno scoperto, avere un pedigree significa poco, se significa qualcosa, per la salute di un cane di razza.

Questo articolo nasce in memoria di Jura, la nostra amatissima Dogue de Bordeaux. Era una cucciola bellissima, dolce e con un carattere d’oro. Zoppicava. La portammo da uno specialista. Diagnosi: osteocondrite disseccante del gomito. Operata a otto mesi, smise di zoppicare. Seguì un intervento per la protrusione della terza palpebra. E ancora: due anni di piodermite, fino a quando non le venne diagnosticata una allergia alimentare. Sembrava tutto finito, il peggio però doveva ancora venire. A cinque anni cominciò a dimagrire. Prima diagnosi: tumore. Venne prescritto un intervento chirurgico di verifica. Risultato dell’intervento: eutanasia. La malattia, una patologia degenerativa del fegato, era mortale.

So che probabilmente state pensando: sfortuna. L’ho pensato anch’io, finché non ho scoperto che nel mondo dei cani di razza i casi di “sfortuna” sono decisamente troppi. Chiariamoci: mi piacciono i cani di razza. Ne ho cinque, anche se bruttarelli. Quello che non mi piace è il rischio di adottare un cane malato. Il rischio di far soffrire e morire un cane nel nome dell‘estetica e di assurde convenzioni umane.

Quello che segue non è un elenco completo e aggiornato di tutte le patologie che colpiscono i cani, e neppure vuole esserlo. Non è neanche un modo per spaventarvi o allontanarvi da una certa razza. E’ solo un tentativo di capire qual è la situazione attuale, e cosa può essere fatto per cambiarla.

Scriveteci le vostre esperienze e i vostri commenti su questo argomento!
NELLA SECONDA PARTE: AFFRONTARE IL PROBLEMA SALUTE


MALATTIE GENETICHE
Razze diverse sono più colpite da certe malattie ereditarie
. Le patologie oculari sono particolarmente diffuse tra i Collie. Boxer, Retrievers, Terranova, Pastori Tedeschi, Dogue de Bordeaux sono a rischio di stenosi subaortica (una patologia cardiaca). Boxer e nel Bulldog hanno una frequenza più elevata di stenosi polmonare. L’endocardiosi mitralica è presente in quasi tutte le razze di piccola taglia, come il Cavalier King Charles, i Bassotti e i Barboni. La cardiomiopatia dilatativa colpisce l’Alano, il Dobermann, il Mastino Napoletano, il San Bernardo. La lussazione della rotula colpisce razze diverse, è ancora poco indagata in Italia. La spondilosi deformante causa artrosi della colonna vertebrale con irrigidimento del dorso. Colpisce il Boxer e i molossoidi. La sordità congenita colpisce il 30% dei Dalmata, oltre a Dogo Argentino, Collie. La malattia di von Willebrand (una patologia del sangue) colpisce diverse razze, ma è particolarmente diffusa nel Dobermann, Pastore Tedesco, Manchester Terrier, Corgie, Shetland. Il Boxer ha una incidenza più alta del normale di tumori. Malattie della pelle sono frequenti nelle razze a pelo raso, come i Terrier di tipo Bull, il Dobermann, e sono in aumento le dermatiti allergiche. Anche le patologie del comportamento possono avere una base ereditaria: nel Bull Terrier sono noti i comportamenti compulsivi; l’ansia parossistica è statisticamente più diffusa tra Barboni nani, Setter irlandese e Dobermann. L’elenco è ovviamente molto più lungo, questi sono solo alcuni esempi. Fino ad oggi sono state identificate più di 500 patologie genetiche nei cani di razza, più di 100 nei cani fantasia. I testi veterinari riportano l’elenco, continuamente aggiornato, delle patologie tipiche di ogni razza.

Perché alcune razze sono più colpite da certe patologie? La causa principale sono i sistemi moderni di allevamento: l’isolamento riproduttivo (cani di una certa razza non vengono accoppiati con altre razze, varietà o soggetti senza documenti), l’accoppiamento in consanguineità, l’effetto fondatore (uno o pochi soggetti utilizzati massicciamente nella selezione), il numero ridotto di esemplari. Tutto questo causa una perdita di variabilità genetica, e la diffusione di patologie genetiche. Minore è la variabilità, più geni in comune avranno i cani della stessa razza, compresi quelli responsabili di malattie.

Jura

Ecco Jura, la mia meravigliosa Dogue de Bordeaux. Come lei altri cani selezionati per la loro “bellezza”, possono soffrire e persino morire per gli errori dell’uomo.

La domanda è: alla salute fisica e alle qualità caratteriali dei cani si da oggi lo stesso peso dell’aspetto esteriore?


MALATTIE CAUSATE DALLA CONFORMAZIONE
Alcune patologie hanno una componente genetica, ma anche una componente ambientale, e forse una componente comportamentale (che può essere parzialmente determinata dai geni). E’ il caso delle malattie causate dalla selezione di certe caratteristiche fisiche. La torsione gastrica ad esempio colpisce razze di taglia grande e/o con torace stretto e profondo. Non è una malattia genetica: non si può identificare un singolo gene responsabile per questa patologia. Si può confrontarla con un caso grave di indigestione nell’uomo. Alcuni sono maggiormente predisposti, e ci può essere una componente ereditaria, ma altri fattori giocano un ruolo importante. Le ricerche suggeriscono che la dieta, il comportamento e la conformazione fisica possono tutti essere importanti. Tralasciando il comportamento, i fattori responsabili dell’aumento di probabilità di torsione gastrica sono: l’aumento della taglia, la maggiore profondità e la minore ampiezza della cavità toracica.

E’ un problema di conformazione, non di geni. Certo la conformazione è determinata a livello genetico, ma non da un singolo gene. La moda ha voluto il Barbone standard più alto, più stretto? E’ aumentata l’incidenza di torsione gastrica. L’estetica premia i cani con arti più angolati? E’ aumentata l’incidenza di displasie e lussazioni, per le tensioni a cui vengono sottoposte le articolazioni. Schiene molto lunghe predispongono a problemi di artrite, di calcificazione ed ernia dei dischi intervertebrali, fino alla paralisi degli arti posteriori. Il cranio ampio di certe razze causa spesso nascite con parto cesareo. Non sempre si selezionano geni “cattivi”, a volte è piuttosto una cattiva combinazione di geni.

MALATTIE CAUSATE DALLA SELEZIONE DI CARATTERISTICHE INNATURALI
In alcuni casi la selezione artificiale causa il mantenimento e la diffusione di caratteristiche che causano dolore, disagio e malattia nel cane, sia a livello fisico sia a livello comportamentale. In alcune razze patologie anche gravi sono considerate un elemento della selezione: il muso corto e prognato di Bulldog, Boxer, Carlino, Pekinese è il risultato di varie forme di condrodistrofia (malformazione craniofacciale). In altre razze si ha invece la selezione per caratteri estremi (taglia nana e gigante, eccesso di pelle o di pelo, assenza di sottopelo…). Cani di taglia nana tendono ad avere problemi di riproduzione (nel Bassethound la conformazione impedisce sovente l’accoppiamento naturale); è maggiore l‘incidenza di idrocefalia, di lesioni agli occhi spesso sporgenti, di ritenzione di caratteristiche infantili come denti da latte e fontanella aperta. I cani di taglia gigante hanno una durata media della vita ridotta rispetto a cani di taglia media. Sono facilmente soggetti a problemi di crescita, articolazioni, displasia dell’anca e del gomito.

Perché si selezionano caratteristiche innaturali? La tendenza all’esasperazione delle forme si è manifestata soprattutto con la diffusione delle esposizioni di “bellezza” e la selezione di soggetti sempre più spettacolari. Nel mondo dei cani da bellezza si può isolare una razza dalla selezione di caratteristiche naturali, e favorire caratteristiche estreme, perché l’allevatore, il giudice o il pubblico le ritengono attraenti. Questo tipo di selezione è cumulativa: le caratteristiche diventano di generazione in generazione sempre più estreme: pelo più folto e/o più lungo, muso più corto, collo più lungo, pelle più abbondante e più lassa, dimensioni più grandi o più piccole, angolature più accentuate o meno accentuate degli arti... Cambiamenti in una struttura fisica possono inoltre influire su altre componenti, provocando altri stress fisici, fisiologici e comportamentali nel cane.

APPROFONDIMENTO: intervista ad Helmut Reiser, la salute del Pastore Tedesco