cd retriever


UNO PER TUTTI… TUTTI PER UNO?



Una sola razza, il Pastore Tedesco, molte variazioni sul tema, non sempre riconosciute dallo standard ufficiale.

Per molti è stato il primo cane: da bambini ammirato e rispettato per l’aspetto da lupo addomesticato. Da adulti perché finalmente si è avverato un sogno: avere un cane. Non quello dei genitori, degli zii, dei vicini o quello sognato guardando un film e un libro sulle razze: un cane tutto per sé. E quale cane, se non proprio lui, il Pastore Tedesco?

Proprio da qui vogliamo cominciare, da chi vuole realizzare un sogno: adottare un cucciolo della razza più amata dagli italiani, e dai cinofili di mezzo mondo. A prima vista non è davvero una impresa difficile: una media di 26.000 cuccioli registrati ogni anno in Italia, una presenza diffusa e numerosa di allevatori riconosciuti, e tanti, tantissimi privati che hanno scelto questa razza. Chi cerca un Pastore Tedesco ha un unico problema: l’imbarazzo della scelta!

E’ davvero così facile? Ok, potete trovare un cucciolo in pochi giorni, non troppo lontano da casa; potete anche scegliere tra la cucciolata del campione di bellezza o quella della cagna di famiglia dell’amico dello zio. Il vantaggio di tanta popolarità è che chiunque sa come è fatto un Pastore Tedesco, e sa come procurarsi un cucciolo. Ma siete sicuri, davvero sicuri, che per realizzare un sogno basti così poco? Insomma, siete sicuri di conoscere veramente il Pastore Tedesco?

Quello che segue è un piccolo panorama sul vastissimo mondo del Pastore Tedesco, quello ufficiale e quello “fuori ordinanza”: il Pastore Tedesco da “bellezza”, quello da lavoro, quello di casa, il Pastore Tedesco nero focato, nero, grigio, blu e bianco, il Pastore Tedesco a pelo corto, semi-lungo e lungo. Un'unica razza, che pur mantenendo intatte alcune caratteristiche fisiche e psichiche, presenta varietà poco conosciute e addirittura squalificate dallo standard.