cd retriever

Io lo conosco bene:
Il Jack Russel Terrier

Le razze raccontate da chi con il cane ci vive, ci lavora.
Io lo conosco bene:
il Cane Lupo Cecoslovacco - il Boxer - il Jack Russel Terrier


Adriana Sivestrini, Terry, Femmina,  nata 04.04.2002  e Molly, Femmina, nata 08.10.2004
Nicoletta Livelli, la mia jack si chiama Ram ed ha 5 anni. Ho anche un whippet di 2 anni.

jack russel teriier cuccioloE' il tuo primo cane o ne hai avuti altri in precedenza?
AS. No, non è il primo cane precedentemente ho avuto un Pechinese, maschio. Mi venne regalato da mia mamma e visse fino all’età di 11 anni.
NL. Ram è il primo cane interamente mio. In casa abbiamo sempre avuto dei meravigliosi meticci da tartufo, ma erano proprietà esclusiva di mio padre.

Qual è stato il tuo primo incontro con la razza?
AS. Se ricordo bene, il primo incontro è avvenuto tramite delle riviste specializzate, successivamente visto il rapido sviluppo di questa razza praticamente bastava andare ad un concorso ippico per vedere questi piccoli folletti sbucare da tutte le parti.


Cosa ti ha portata a scegliere un Jack Russel?
AS.
Inutile negarlo, la simpatia, l’intelligenza, la vivacità di questi cani è tale che non puoi non lasciarti travolgere. Poi documentandomi meglio e comprando libri che trattavano della razza ….. è scattata la scintilla. E’ anche vero che dal momento in cui ho deciso di prendere un JRT al momento in cui è arrivata in casa Terry sono passati circa 4/5 anni (sia per problemi di lavoro che per problemi con i proprietari di appartamenti, non tutti propensi ad affittarli a persone con animali).
NL. Unisco queste domande, perchè nel mio caso sono la stessa domanda. Una mia amica aveva un jack russel stupendo, simpatico, intelligente un cane che metteva allegria ed allo stesso tempo veramente dolce, che mi fece innamorare. Avendo sempre avuto meticci, forse anche per questo ho scelto un jack: era il cane di razza piu simile ad un meticcio che si potesse trovare.

clicker training jack russel terrierSvolgi una attività di addestramento con la tua cagna? Puoi raccontare in breve quali sono state le vostre esperienze di addestramento?
AS.
Terry, all’inizio, ha avuto un tipo di insegnamento “tradizionale” e devo ammettere che qualche strattone con il guinzaglio per farla sedere o per non tirare l’ha preso, mi dicevano ribalta il cane e mettilo con la pancia all’aria e via dicendo…..metodi che molti praticano tutt’ora. Oggi come oggi mi rifiuterei categoricamente di accettare un simile atteggiamento da parte di “istruttori tradizionali”. Poi avevo sentito che veniva organizzato un corso di clicker training. Cosa sarà mai? Andai a questo corso e…si aprirono nuovi orizzonti. Da quel giorno è cambiato radicalmente in mio punto di vista sull’addestramento dei miei cani ed anche il rapporto con essi.
Molly, arrivata due anni dopo, ha avuto la fortuna di essere addestrata con il clicker fin da cucciola e oggi, a due anni di distanza, si vede la differenza fra Terry e Molly. Il cane che viene addestrato fin da cucciolo con il clicker ha una velocità di apprendimento più marcata rispetto ad altri cani che hanno seguito altri metodi di addestramento. Dimenticavo, l’ho dato per scontato,  l’addestramento con il clicker non contempla alcuna forma di coercizione sia fisica che mentale. Attualmente con le mie due cagnoline pratichiamo l’agility, disciplina che permette loro di dar ampio sfogo di tutta l’energia che accumulano durante la giornata. Inoltre ci ritroviamo con altre persone e cani per tenerci in allenamento con il clicker. Ovviamente anche nell’agility usiamo il clicker, provare per credere….
NL. Si. Abbiamo iniziato quando era cucciola, con un corso di educazione base che, secondo me, è stato la mia salvezza. Ho imparato a gestirla, in qualche modo, a conoscerla e capirla meglio .. e lei ha imparato ad obbedirmi e rispettarmi un minimo. Molti neofiti della razza sottovalutano l'importanza dei corsi di educazione da cuccioli... lusso che un proprietario di un vero jack non si può permettere. A meno di rassegnarsi ad essere una mera risorsa del proprio cane, e non un compagno (non uso la parola leader .... perchà non credo calzi bene nel caso di un vero jack). Poi abbiamo fatto agility, piaceva tantissimo ad entrambe! Ram imparava con una velocità impressionante: i jack, se sono ben motivati, imparano con facilità estrema ogni cosa. Il problema con loro è, a mio parere, che restano comunque sempre delle creature indipendenti ed imprevedibili.... che sul più bello possono decidere che quello che stanno facendo non è poi così divertente... e mettersi a fare dell'altro. In questo caso, puoi urlare e arrabbiarti fino a farti esplodere le corde vocali... ma comunque un vero jack prima finirà di fare ciò che, a suo avviso, è piu divertente di ciò che tu gli stavi chiedendo, e dopo, con comodo,  verrà da te, sfoggiando la sua migliore espressione angelica (la sua arma segreta anti-sgridata). Tornando all'agility, ad esempio, bastava una mia minima incertezza che lei decideva da sola dove andare e cosa fare (e non ti dico la sfliza di eliminzazioni che ciò ci costò, visto che io ero incapace, veramente e profondamente incapace!). Abbiamo smesso l'agility perchè intorno ai 3 anni Ram iniziò a zoppicare, ed anche se la visita ortopedica non segnalò nulla di allarmante, ho preferito comunque non rischiare. Ora, dopo oltre un anno di stop,  abbiamo ripreso a lavoricchiare;  in futuro mi piacerebbe provare con il freestyle, ed abbiamo iniziato da poco a "studiare". Devo dire che sino ad ora questa disciplina mi crea meno problemi dell'agility, ma non saprei dire se dipende dal fatto che ora la cagna è piu adulta e calma, o se dipende dal fatto che lavoro col cibo, che per lei è uno stimolo meno interessante di una pallina (quindi lavora con meno agitazione e piu testa), o se semplicemente si diverte meno che con l'agility ed è conseguentemente piu calma. Posso dire che anche questa volta impara tutto con rapidità estrema e mi dà grandi soddisfazioni (anche se nn grandi come quelle che  mi dà il mio whippettino). Penso che le faccia bene lavorare, sia per rinforzare la relazione con me, che per incanalare e sfogare in qualche modo le grandi energie che questi piccoli cani posseggono. Loro ne hanno bisogno. e dato che il modo di sfogare la loro "birra" o glielo fornisce il proprietario, o loro se lo forniscono da soli, in forma di devastazioni domestiche o comportamenti non del tutto cortesi con altri cani quando si esce per la passeggiata, io ho scelto di essere io a tenerla occupata! Confesso che se abitassimo in campagna, probabilmente non le farei fare nulla a parte l'essere un jack.. ossia cacciare ed esplorare da mattina a sera!

Quali sono, secondo te, i punti forti nella convivenza e nell'addestramento del Jack russel?
AS.
Punti forti: sono cani vispi, reattivi, instancabili, si affezionano in genere di più a una persona della famiglia (sono loro a scegliere) ma non preoccupatevi che anche chi non è stato prescelto potrà fargli qualche carezza e coccolarlo... ma... solo quando l’altro “padrone” è fuori casa. Un jack non ti abbandonerà mai, con i suoi circa 6 kg di peso è capace di difenderti in qualunque circostanza, anche a suo discapito. Ma attenzione a non sottovalutare questa componente del carattere, che se gestita male può diventare un problema, sempre di 6 kg, ma problema lo è. Ottimi guardiani, hanno un udito molto fine, ogni piccolo rumore lo sentono. Cosa che potrebbe diventare problema per chi vive in appartamento se non gli si insegna fin da cucciolo a non abbaiare per ogni minimo rumore. Ovviamente i miei quando qualcuno suona alla porta... crolla il palazzo... per la gioia dei vicini che per mia fortuna posseggono cani anche loro. Per quanto concerne l’addestramento sono cani che imparano velocemente, ovviamente sta poi al proprietario avere costanza e pazienza nell’insegnamento.
NL. Questa è una domanda difficile per un semplice proprietario! Forse, in parte la risposta sta nel racconto che ho fatto per la domanda precedente, ma se devo condensare il tutto direi: energia ed intelligenza. Sono queste, per me, le doti da sfruttare e da incanalare al meglio sia nell'addestramento che nella convivenza.

jack russel terrierQuali sono i punti deboli?
AS.
Punti deboli: che strano non me ne vengono in mente forse quando uno è innamorato non vede i difetti!! Scherzi a parte essendo, come detto sopra, cani svegli, il punto debole dell’anello può diventare il padrone, che lasciandosi impietosire da queste creaturine va a finire che diventano loro i padroni di casa e, credete, un jack ingestibile è un grosso problema. Cani molto tenaci, se si mettono in testa qualche cosa insistono fino a che non l’hanno raggiunta (da buon Terrier). Essendo cani da tana, attenzione a portarli nei boschi, niente di più facile che partano su qualche traccia o vadano a stanare qualche merlo. E chi ha un giardino prenda pure in considerazione la possibilità di trovarci qualche cratere qua e la – è tanto bello scavare! Ricordate non mettetevi mai a competere con un jack, la collaborazione è la carta vincente.
NL. Deboli? Debole è una parola che non esiste nel vocabolario di un jack russell... per cui le debolezze sono tutte di noi proprietari :) a parte gli scherzi ... credo che il problema maggiore , come ho detto prima, sia che un jack è un cane estremente indipendente ed intraprendente (oltre che parecchio testardo), e queste sue caratteristiche, se portate all'estremo, possono rendere complicata la convivenza e poco gratificante l'addestramento. Non dimentichiamo per cosa è stato creato: per entrare, da solo, nella tana di un animale molto piu grande di lui, e per non uscirne da vinto. O vincitore, o morto piuttosto... non cosa da poco, giusto? Serve una notevole quantità di coraggio e di intraprendenza per fare una cosa del genere (nella tana della volpe il jack va da solo, non prende ordini dal proprietario, prende da solo le decisioni)... ed è con queste irrinunciabili caratteristiche di un jack che bisogna fare i conti, quando si decide di prenderne uno come compagno, ed ancor da piu se si vuole fare qualche attività col proprio jack.

A chi consiglieresti un Jack Russel?
AS.
A persone che hanno tanto tempo da dedicare a questi piccoletti. Amate andare a fare camminate in montagna, al mare, correre, nessun problema il jack è sempre li al vostro fianco. Ricordate non potete lasciare un jack tutto il giorno a casa, sono cani che hanno bisogno di molto movimento e che vanno stimolati sempre con nuovi giochi ed esperienze. Non c’è cosa peggiore di vedere un jack apatico, cosa che può succedere se lasciato da solo o nella peggiore delle ipotesi vi...distruggerà la casa!!
NL. innanzitutto,  a chi ha un pò di tempo da dedicare al cane, perchè un jack russell ha bisogno di fare movimento, è un cane attivo che ama giocare (potenzialmente anche coi bambini, se sono bambini che sanno come si gioca con un cane... lanciare la pallina o un frisbee, non tirare la coda o prendere in braccio, per intenderci!) ed ama tanto stare all'aperto; a chi desidera un cane allegro, vivace e molto comunicativo; a chi ha senso dell'umorismo, perchè i jack sono tra i cani piu divertenti che si possano trovare... e perchè senza senso dell'umorismo le loro marachelle potrebbero far venire la gastrite all'incauto proprietarioe, naturalmente, l'ideale sarebbe anche avere polso e saper dire dei "no" quando necessario ... ma questo immagino valga per tutti i cani, non solo per i jack.

Hai qualche aneddoto da raccontare?
AS.
Il più recente che mi viene in mente è stato l’anno scorso. Ci trovavamo in campagna. Molly passa davanti ad una catasta di legna ed inizia ad annusare con frenesia, si agita, salta sulla legna; Terry vedendo la scena arriva di volata ed anche lei inizia ad annusare ed agitarsi. A quel punto capii che c’era qualche cosa fra la legna, sì, ma cosa? Iniziammo a spostare, ad uno ad uno, i legni, con Molly che continuava a saltare su e giù, mentre Terry si era appostata a circa 30 cm di distanza ad aspettare che qualche cosa uscisse (proprio un bel team!). Ad un certo punto con un guizzo un animale mi passa vicino, un topo, topo? Una pantegana tanto era grande. Una frazione di secondo e Terry l’afferra, la scrolla tre volte, morta; ma ecco che arriva Molly a pretendere la sua parte, del resto è stata lei a scovarla. Per un paio di secondi se la contendono ed alla fine Terry gliela lascia. Molly corre via fiera con il suo trofeo... ed io... dietro per farmi ridare quel mega topo, lasciatomi poco dopo, d’altra parte il divertimento era finito, non correva più!
NL. è strano .... non me ne viene in mente nessuno in particolare ... forse con un jack ogni giorno è un aneddoto in realtà!