cd retriever

Adottare un cane al canile: aiuto, il cane mi ringhia!

Luna è una giovane meticcia di Pastore Belga. E’ stata adottata ieri, ci dicono con un sorriso. Sapere che uno dei cani ha trovato una nuova famiglia, è sempre una buona notizia. Siamo tutti contenti per Luna. Il giorno dopo, sorpresa! Luna è di nuovo in canile. Cosa è successo? Luna ha ringhiato al padre dell’adottante. Ed è tornata in canile. 12 ore di adozione, quasi un record negativo.


Visto che è tornata, anzi, che non se ne è mai veramente andata, decidiamo di testarla. Il progetto Enpa Ex-combattenti comprende una serie di test di valutazione del comportamento individuale, e il programma di ricerca prevede anche un gruppo di cani del canile, non pit bull.

Luna è una cagnolina vivace, sicura di sé. Non è particolarmente socievole con gli estranei, ma si sa, i cani da pastore tendono a legarsi a una o poche persone di famiglia. Nei test non risulta aggressiva, neppure sul cibo o sull’osso. Cosa è successo? L’assenza di una risposta aggressiva durante i test non fa affatto dubitare delle ragioni del suo ritorno in canile. Luna ha ringhiato a un uomo adulto, uno sconosciuto.
Mettiamoci per un momento nella sua pelliccia. Luna è una cagna giovane, ma è adulta. Ha un aspetto simpatico, ma non è una cagna particolarmente socievole. Non è il tipo di cane che vi salta addosso non appena vi vede, anche se non vi conosce. E’ sicura di se, ma questo non significa che sappia adattarsi a qualunque tipo di situazione senza stress.
E’ stata abbandonata, ha vissuto per alcune settimane in canile, e quindi è stata adottata. Presa e portata in un ambiente sconosciuto, tra perfetti sconosciuti. Molto probabilmente chi l’ha adottata ha cercato di essere gentile e premuroso, di dimostrarle affetto. Un povero cane di canile che ha finalmente la possibilità di vivere in famiglia. Non può che essere riconoscente! Da un lato c’è un cane adulto, messo in una situazione in cui non ha punti di riferimento. Non sa e non può capire cosa sta succedendo. Dall’altro c’è una famiglia ansiosa di dare e ricevere affetto dal migliore amico dell’uomo. Stress, aspettative, niente di buono in una situazione delicata come questa.

canile adozioneLuna probabilmente ha dimostrato il proprio stress con una serie di comportamenti e di segnali difficili da leggere, mostrandosi irrequieta, ansimando, magari saltando adosso, o ignorando le persone. Cani molto stressati possono cercare di evitare una situazione di conflitto interrompendo l’interazione sociale. In parole povere, si comportano come se voi non esistesse. Non proprio il genere di comportamento che ci si aspetta da un cane che è appena stato salvato dal canile… Se si cerca di costringere il cane a un contatto, visivo, o fisico, il livello di stress può ancora salire, e il cane cercherà in ogni modo di comunicarlo. Di nuovo, non sono segnali facili da leggere. Il cane distoglie lo sguardo, sbadiglia, produce forfora, ansima, cerca di divincolarsi, si irrigidisce, fissa la persona… Ringhia.

Il ringhio non è diverso da tutti gli altri segnali, se non per la componente di aggressività che comunica immediatamente a chi lo riceve. Luna ha ringhiato, ed è stata riportata in canile. Sarebbe bastato lasciarla in pace per qualche giorno, e aspettare che fosse lei a richiedere attenzione e coccole, e la situazione si sarebbe risolta senza traumi. E’ bastato un ringhio per cambiare il destino di Luna. Questo episodio, che ho scelto di raccontare per esteso, comprende molte delle nostre paure e incomprensioni sull’aggressività dei cani. Un cane non deve ringhiare al padrone. Il cane che ringhia è pericoloso. Un cane che ringhia è aggressivo, o, peggio, dominante e aggressivo.

Il cane non deve ringhiare al padrone.
Il comportamento di un cane dipende da molti fattori: la personalità, l’esperienza, la situazione. L’interazione con un altro individuo. Si è aggressivi verso qualcuno. Dunque, se il cane si dimostra aggressivo, parte delle cause dipendono sicuramente da quello che fa la persona. Per esperienza personale, la maggior parte dei cani dimostra aggressività per difendersi dall’attacco subito. Quando sgridate il cane, lo state aggredendo. Piaccia o no, questa è la realtà. I cani sono animali, non possono fare altro che quello che la loro natura dice loro di fare in una certa situazione. Non possono scegliere. Se il vostro cane è ansioso e possessivo sulle risorse, e voi vi avvicinate per toccarlo mentre ha un osso tra le zampe, ringhierà. Non può fare altro. O meglio, può, se siete però voi a insegnargli a fare altro.

Il cane che ringhia è pericoloso.
Personalmente considero un cane che ringhia una manna dal cielo. Se ringhia, ho il tempo di togliermi dalla situazione a rischio, e di evitare di peggio. I cani ringhiano, le persone parlano. Non è diverso. Una persona può dirmi: sono stanco e irritato, evita di farmi arrabbiare di più, perché non so come potrei reagire. I cani ringhiano. Purtroppo esistono, come ho accennato, molti altri segnali più sottili di stress, che potrebbero aiutarci a capire il cane, e evitare di arrivare a una minaccia. Purtroppo perché la maggior parte di noi è incapace di vederli, e aiutare il cane in una situazione di conflitto.

Un cane che ringhia è aggressivo, o dominante e aggressivo.
canile saltare addosso
Ovvio che un cane che ringhia è aggressivo, ma con questo termine si intende di solito che il cane sta cercando di essere il più forte, di sfidarci, e di vincere usando i denti come arma. La maggior parte dei cani che ringhia, lo fa per due soli motivi: difendere se stesso, e difendere qualcosa a cui da molto valore.
Siamo diversi? No. Anche noi ricorriamo all’aggressività per gli stessi motivi, e di solito siamo pronti a giustificarci per averlo fatto. I cani hanno il diritto di difendersi, e di essere cani. Questo non significa che è normale avere un cane in casa che ringhia, ma può capitare. Luna aveva il diritto di ringhiare, di esprimere il proprio disagio. Il ringhio è un sintomo, parla di un problema che il cane non è in grado di risolvere senza il nostro aiuto. L’aggressività è sempre sintomo di un conflitto. Ragionare sulle cause è la strada migliore per risolverla.